San Valentino in A. C.

San Valentino in Abruzzo Citeriore è situato nella zona collinare tra l’Orta e il Lavino a 457 metri s.l.m. su una superficie di 16 km quadrati. Il suo tessuto urbano è orientato in direzione nord-sud. Gli abitanti sono 1916, al 1.1.2007. Il comune fa parte della provincia di Pescara e della Comunità montana della Majella e del Morrone. Le contrade che ne fanno parte sono Solcano, San Giovanni, Olivuccia e Trovigliano. I comuni confinanti sono: Abbateggio, Bolognano, Caramanico e Scafa.

panorama San valentino in A.C.L’impianto urbano si è sviluppato intorno al nucleo storico originario al cui interno dominano il castello, risalente alla fondazione del paese (1006) con ancora alcuni elementi originari, una torre di fiancheggiamento a testimonianza del borgo fortificato, e la cattedrale di impianto settecentesco, dei Ss. Valentino e Damiano, la cui facciata è stata interamente ricostruita dopo il terremoto del 1915 ad opera dell’architetto Antonino Liberi.
Il resto del paese è caratterizzato da gradinate che si aprono in suggestivi slarghi, caratteristici del sei-settecento, a completare il tessuto urbano intorno alle chiese di Sant’Antonio e dell’abbazia di San Donato. Fuori le mura invece le due chiesette di San Rocco e della Madonna della Croce e il monastero agostiniano di San Nicola da Tolentino costruito nel 1595.

> La storia      > Le tradizioni     > Varia umanità      > Come arrivare

San Valentino - scorcio del borgo medioevale