Il museo

( english versionenglish version)

Ingresso del MuseoIl Museo dei Fossili e delle Ambre di San Valentino in A.C. è stato istituito nel gennaio 2004. Conserva una vasta raccolta di fossili illustranti la storia degli ultimi 500 milioni di anni del nostro pianeta e una preziosa raccolta di ambre (sala in ristrutturazione), studiate sia dal punto di vista paleontologico sia da quello di utilizzazione da parte dell’uomo. Il materiale esposto(fossili) proviene dalle collezione privata Santoli-Tanfi, ceduta gratuitamente al Comune di San Valentino. Il Museo è articolato in due sale, adeguatamente illustrate: la Sala Paleontologica, che comprende la sezione fossili e la sezione “uomo” e la Sala delle Ambre.

Il Museo occupa l’ala sinistra della settecentesca Villa Olivieri de Cambacérès e grazie al sostegno della Provincia di Pescara, stanno per iniziare i lavori di ristrutturazione dell’ala destra della villa, nella quale saranno ospitati:  una terza sala espositiva per i fossili  dell’Abruzzo con particolare riferimento all’area della Majella, una quarta Sala per l’esposizione di reperti  di ossa di dinosauri, laboratori didattici  e una sala video.

Il Museo costituitosi nella rete museale “Pangea”, persegue, insieme con il Museo Civico di Rovereto (TN), il Museo Geo-paleontologico di Lerici (SP), il Museo di Storia naturale e del Territorio dell’Università di Pisa e il Museo di Storia Naturale della Regione Piemonte, finalità di interscambio di prodotti museali, collaborazioni progettuali, ricerca scientifica e campagne di scavo in Italia e all’estero.

 

il palazzo Delfina Oliveri de Cambaceres

> L'uomo e i fossili

> La sala delle ambre

> Pangea

> Sezione uomo

> La Majella

Il Palazzo Delfina Olivieri
de Cambacérès