La processione del Venerdì Santo. Le foto.


Nell'ultimo numero di "frammenti" come la descriveva Antonio De Nino, nel 1881, attribuendola esclusivamente a San Valentino. Da notare l'assenza del Miserere di Saverio Selecchy (1708-1788), introdotto negli anni quaranta del novecento, da Mons. Domenico Coia, Arciprete di San Valentino.